I Driver Di Scelta Dell’approccio Terapeutico  Alla Carenza Marziale

La carenza di ferro (ID) è definita come una “condizione in cui la disponibilità di ferro è insufficiente per soddisfare i bisogni dell’organismo e che può esser presente con o senza anemia”. Nell’ID le riserve di ferro si esauriscono progressivamente prima che la morfologia dei globuli rossi e i livelli di emoglobina cambino. I pazienti possono manifestare sintomi precoci come affaticamento, riduzione delle prestazioni cognitive e intolleranza all’esercizio fisico. Oggigiorno, la diagnosi e il trattamento della carenza di ferro sono sempre più una sfida perché i marcatori del ferro possono essere influenzati da un’infiammazione di basso grado presente in condizioni comuni, come la malattia renale cronica, la cirrosi o l’insufficienza cardiaca. Ancora oggi non esiste un approccio omogeneo e condiviso con i farmacisti dal punto di vista farmacologico e farmacoeconomico sulla presa in carico dei pazienti con nefropatia cronica in dialisi. Questo corso si pone l’obiettivo, attraverso la disamina di alcuni lavori scientifici, di contestualizzare i punti fermi delle good clinical practice nel trattamento della carenza marziale con e senza anemia in questo setting di pazienti.

Numero
partecipanti

25

Responsabile scientifico
  • Antonio Lacquaniti

  • Paolo Monardo

  • ROBERTA DI TURI

Faculty
  • Antonio Lacquaniti


  • Paolo Monardo


  • ROBERTA DI TURI


  • CREDITI ECM - 6
  • EVENTO N° - 317406
  • ORE FORMATIVE - 4
DESTINATARI DEL CORSO

Attualmente non disponibile

Clienti