I driver di scelta dell’approccio terapeutico all’iperfosfatemia

I disordini del metabolismo minerale osseo si presentano nei pazienti CKD con anormalità biochimiche come l’iperfosfatemia, l’iperparatiroidismo, l’ipocalcemia e l’acidosi metabolica. Clinicamente i quadri più frequenti accanto alle alterazioni ossee, sono rappresentati dalle

calcificazioni vascolari e dei tessuti molli, che influenzano pesantemente i principali outcomes.

Vi sono evidenze sempre più forti che il trattamento della iperfosfatemia si debba porre tra i principali obiettivi della gestione terapeutica della CKD-MBD, in quanto la sua presenza è tra i principali effettori

delle anormalità funzionali che si verificano a livello paratiroideo ed osseo.

 Il concetto di centralità del ruolo del fosfato nel controllo del metabolismo osseo e del bilancio minerale più in generale, fa oggi da guida all’approccio terapeutico e nutrizionale della CKD-MBD.

Questo corso si pone l’obiettivo, attraverso la disamina di alcuni recenti lavori scientifici e con il supporto delle linee guida KDIGO , di contestualizzare i punti fermi della good clinical practice nel

trattamento del'iperfosfatemia, anche attraverso il confronto con la pratica clinica locale.

Numero
partecipanti

25

Responsabile scientifico

Attualmente non disponibile

Faculty

Attualmente non disponibile

  • CREDITI ECM - 6
  • EVENTO N° - 333984
  • ORE FORMATIVE - 4
DESTINATARI DEL CORSO

Attualmente non disponibile

Clienti